Via Garibaldi n. 11 - 29121 Piacenza
Tel: +39-0523-331897 +39-0523-384429 - Fax: +39-0523-528006

info@benussitagliaferrilaw.it

Malasanità: risponde di lesioni gravissime anche il secondo chirurgo che, per negligenza, non si accorge dell'errore del collega (Cass., pen., 4 settembre 2018, n. 39733



05/09/2018


In materia di colpa medica nell'attività di equipe, ciascuno dei soggetti che si dividono il lavoro risponde dell'evento illecito, per non essersi fatto carico degli errori - ovviamente riconoscibili - commessi da altri. Nel caso deciso, è stato condannato il chirurgo dell'equipe per l'errore del primo operatore che ha causato le lesioni gravissime al paziente. E ciò benchè la legge Gelli-Bianco abbia introdotto la non punibilità quando sono rispettate le linee guida: infatti, la causa che scrimina il medico ex articolo 590 sexies Cp si configura in caso di imperizia e non di negligenza. E la condanna del secondo operatore dopo l'errore del primo si impone per non aver prestato la giusta attenzione, ossia per una disattenzione non giustificabile.

 

Studio Legale Associato Benussi e Tagliaferri
Via Garibaldi n. 11 - 29121 Piacenza - p.iva:00916620339